Con il termine VARICOCELE si intende una dilatazione varicosa del plesso pampiniforrne che interessa prevalentemente il testicolo sinistro, in virtù del diverso decorso delle vene spermatiche di destra e di sinistra.

Quest'ultima infatti termina ad angolo retto nella vena renale ,mentre a destra si getta obliquamente nella vena cava.

L'eziopatogenesi riconosce l'insufficenza valvolare di questi vasi ,a sinistra si trova a risentire direttamente della pressione endoluminare della vena renale sinistra.
Talvolta anche la vena spennatica destra sbocca ad angolo retto nella vena renale e questa evenienza è stata riscontrata nel 50% dei varicoceli bilaterali .
Il reflusso venoso spermatico è più evidente in posizione eretta e si accentua con lo sforzo .

Il varicocele si riscontra nel l0/20 % della popolazione maschile e nel 30/40 % degli uomini con problemi d'infertilità .
La sintomatologia consiste in senso di pesantezza in regione , a volte con dolore sordo che si accentua con lo sforzo o con 1'attività sportiva ; il passaggio alla posizione supina detennina la remissione dei sintomi .
Per quanto concerne la diagnosi , essa si basa ,oltre che sull'esame obiettivo sull`esame EcoDoppler che consente di indenticare e quantificare la presenza di un reflusso venoso , spesso bilaterale .

Esistono tre quadri clinici di varicocele

Grado l - Non palpabile, ma con reflusso in corso di manovra di Valsalva
Grado 2 - Palpabile
Grado 3 - Presenza di tumefazione rilevabile già all'ispezione,oltre ad un reflussoidi più cospicua entità .

L'importanza del varicocele deriòfa dalle possibili ripercussioni sulla capacità di procreare del soggetto.
Infatti anche in presenza di varicocele monolaterale possono esservi ripercussioni su
entrambi i testicoli , che portano ad oligoastenospermia , confermato dallo spermiogramma .

La terapia definitiva consiste nella legatura della vena o delle vene spermatiche

l) Intervento di Ivanissevich ( accesso per via retroperitoneale con incisione in fossa iliaca)
2) Sclerotizzazione
3) Intervento laparoscopico .

Questa metodica , a nostro giudizio , permette di poter valutare in modo preciso sia la presenza di una o più vene spermatiche a sinistra (evenienza non rara) ed eventuale varicocele controlaterale e di conseguenza poter, con la stessa via di accesso, correggere il difetto.

La via laparoscopica permette anche la risoluzione di recidive ,non cosi rare ,in soggetti già precedentemente sottoposti ad interventi per varicocele ,con tecniche tradizionali.

>>  Chirurgia laparoscopica del varicocele


Patologie trattate:

Istituti di competenza:

Surgery Team Torino

Contatto diretto

Medico chirurgo specializzato in chirurgia laparoscopica